You Are Here: Home » La Stampa » Cosa accade in Giappone

Cosa accade in Giappone

“Sex Volunteer”, di Kaori Kawai, sostiene che, oltre a mangiare e dormire, l’appagamento sessuale è uno dei tre bisogni fondamentali dell’uomo, senza differenze fra abili e disabili. L’ONG giapponese “White Hands”, che finora si è occupata di circa 370 pazienti in tutto il Paese, ha deciso di stabilire un legame tra handicap e sessualità fornendo assistenza a coloro che non sono in grado di soddisfare un piacere in maniera autonoma. In questo documentario abbiamo incontrato una volontaria del sesso, Tanaka, donna tanto composta e gentile quanto professionale. Come mi ha spiegato mentre indossava guanti di gomma e preparava l’occorrente (un preservativo, un sacchetto e dei fazzoletti di carta), in questi casi un massaggio erotico corrisponde a qualunque altro “servizio di assistenza alla persona”. Il Sig. Hosoya, disabile, ci ha gentilmente permesso di filmare il procedimento, che si svolge senza alcun coinvolgimento e nella più assoluta impersonalità.

(sottotitoli in italiano)

Fonte

About The Author

Number of Entries : 35
  • Cristina Panizzolo

    Ritengo che questo tipo di assistenza vada introdotta anche in Italia, riconosciuta e regolata con un’apposita ed adeguata legge, così come già in altri paesi da oltre 10 anni. Va visto solo per quello che è, senza morbosità o malizia: il completamento di quella che è l’assistenza alla persona disabile, che necessità di essere assistita, appunto, nell’integrità delle sue esigenze fisiche e psichiche. Gli operatori alla persona sono soggetti che vengono preparati a questo con corsi specifici E’ tempo che ci si svegli e si smetta di pensare che le necessità sessuali siano un diritto solo di chi può gestirle autonomanente.

    • Giuseppe

      Il video è molto interessante. Mi piacerebbe un’assistente sessuale (sono paraplegico..) ma.. il problema per me sarebbe ancora più complicato… il nostro amico giapponese riesce ad eiaculare e anche velocemente.. beato lui… io no… mi ci vorrebbe una assistente sessuale con capacità ultraterrene:) Comunque, scherzi a parte, mi trovo in una situazione da colpo alla tempia… sono anni che non ho più un orgasmo, lo stress che ho dentro è insopportabile e non mi da pace… senza soluzioni.. non so se qualcuno mi può capire… ma sto impazzendo per mancanza di sfogo sessuale. L’unica cosa che mi da un qualche tipo di sollievo, se così possiamo dire, è il cunnilingus. Almeno posso sentire il sapore femminile e posso godere mentalmente quando riesco a dare orgasmo alla partner… La vità è troppo dura… ogni giorno mi chiedo che senso ha stare al mondo in queste condizioni…

  • riccardo mazzetti

    é un aspetto della vita che va assolutamente tutelato, come l’alimentazione, il sonno, il lavoro. Purtroppo come per i matrimoni gay o altre forme di regolamentazione di situazioni ormai normali… Peccato!

  • Daniele Vergani

    gran donna!!!

© 2014 Maximiliano Ulivieri

Scroll to top